Blog: http://GenerazioneResistente.ilcannocchiale.it

Legittimo impedimento!

http://

Qualche tempo fa un amico mi faceva notare come le manifestazioni del Popolo Viola contro il legittimo impedimento e le altre leggi-vergogna, sebbene concentrassero in piazza un gran numero di cittadini (tra cui noi) informati e giustamente indignati, non riuscissero a raggiungere l'obiettivo fondamentale di informare in modo dettagliato le persone sul preciso contenuto delle leggi. Il video qui sopra, infatti, è emblematico di come i media, non necessariamente in male fede, non facciano capire assolutamente nulla della gravità di questa legge, non mostrandone con cura gli elementi di evidente incostituzionalità. Nonostante i nostri auspici Napolitano ieri ha firmato il ddl sul legittimo impedimento. Non intendo dilungarmi in futili polemiche e invettive contro il Presidente della Repubblica, sebbene la rabbia sia tanta. Mi limito a indicare i punti salienti del testo, cosicchè ciascuno possa poi farsi un'opinione libera e autonoma a riguardo.

Il testo completo lo trovate qui: http://web.camera.it/_dati/leg16/lavori/schedela/apriTelecomando_wai.asp?codice=16PDL0032681

1. In attesa della legge costituzionale recante la disciplina organica delle prerogative del Presidente del Consiglio dei ministri e dei Ministri nonché delle modalità di partecipazione degli stessi ai processi penali e, comunque, non oltre diciotto mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, salvi i casi previsti dall'articolo 96 della Costituzione, al fine di consentire al Presidente del Consiglio dei ministri e ai Ministri il sereno svolgimento delle funzioni loro attribuite dalla Costituzione e dalla legge si applicano le disposizioni di cui ai seguenti commi.

2. Per il Presidente del Consiglio dei ministri costituisce legittimo impedimento, ai sensi dell'articolo 420-ter del codice di procedura penale, a comparire nelle udienze dei procedimenti penali, quale imputato o parte offesa, il concomitante esercizio di una o più delle attribuzioni previste dagli articoli 5, 6 e 12 della legge 23 agosto 1988, n. 400

4. Quando ricorrono le ipotesi di cui ai commi precedenti, il giudice, su richiesta di parte, rinvia il processo ad altra udienza.

7. Le disposizioni del presente articolo si applicano anche ai processi penali in corso, in ogni fase, stato o grado, alla data di entrata in vigore della presente legge.

Nei prossimi 18 mesi gli avvocati del Premier si appelleranno a questa legge per chiedere il rinvio delle udienze dei processi a suo carico. Il principio di uguaglianza sancito dall'art 3 della Costituzione viene ancora una volta stravolto. Del resto, il nostro è un paese dove chi ruba due mele al supermercato perchè ha fame si fa sei mesi di galera; chi invece corrompe i giudici, corrompe avvocati per testimoniare il falso, fa più volte il falso in bilancio e finanzia i partiti mediante fondi neri..come minimo diventa Presidente del Consiglio e se ne va impunito in giro per il mondo a raccontare barzellette in nostra rappresentanza.

Pubblicato il 8/4/2010 alle 10.40 nella rubrica Valerio Caruso.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web